Fondazione Animo Onlus

Come diventare il migliore Bike Hotel d’Italia

Come diventare il migliore Bike Hotel d’Italia

Se un tempo il ciclista doveva Rinfrescarsi e Cambiarsi a tutta velocità poco prima di arrivare alla meta finale, oggi, fortunatamente, qualcosa si è mosso in maniera diversa e forse anche un po’ inaspettata. Avete mai sentito parlare dei Bike Hotel? Se siete degli albergatori immagino proprio di si.

Perché un Hotel ha la nomina di “Bike Hotel?

L’Hotel che viene Definito “Bike Hotel” propone ai suoi ospiti su 2 ruote dei servizi in linea con le loro esigenze, sicuramente diverse rispetto al classico cliente a cui si è abituati.

Ma cosa deve offrire quindi un Bike Hotel che possa definirsi tale? Ecco qui le “regole” fondamentali per NON un buon Bike Hotel, ma per diventare il migliore Bike Hotel. Voi volete essere considerati i migliori?

Allora non perdetevi nessun punto delle nostre regole su “Come diventare il migliore Bike Hotel di Italia“. Cominciamo subito:

Conoscere il vostro Cliente “Cicloturista”

Il cicloturista è colui che sceglie di utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto sia per raggiungere la sua destinazione che per muoversi nel luogo di soggiorno. La scelta viene fatta sia a livello di passione che per salvaguardare, nel proprio piccolo, l’ambiente, oltre che per un risparmio economico che si avrebbe altrimenti con l’automobile.

Spostarsi in bicicletta permette al cicloturista di entrare in contatto con le tradizioni, i luoghi e la cultura dei territori che attraversa e assecondando il ritmo lento della pedalata ha la possibilità di soffermarsi su paesaggi, panorami, orizzonti nuovi e di apprezzarli a pieno. Sicuramente un modo di vivere la vacanza diverso dal solito ma più pieno e più vero.

il cicloturista, qualunque sia il motivo del suo viaggio e del suo soggiorno è un ospite a tutti gli effetti ma che necessita di cure, attenzioni e servizi particolari.

È per questo che, nella maggioranza dei casi si rivolge a strutture di accoglienza turistica in grado di capire e soddisfare la sua passione, i cosiddetti “Bike Hotel”.

Sapere cosa sia realmente un “Bike Hotel”

Il Bike Hotel è una struttura d’accoglienza turistica (agriturismo, hotel, b&b, campeggio…) con al suo interno dei servizi pensati appositamente per i clienti che viaggiano e si spostano in bicicletta. Un vero Bike Hotel ha quasi sempre un Gestore amico dei Cicloturisti, che sa capirli al volo, conosce bene cosa serve ad un ciclista per un soggiorno comodo e rispetta tutte le loro esigenze, fornendo risposte risolutive ed adeguate a qualunque necessità si presenti.

Conoscere e abilitare tutti i servizi necessari per il soggiorno di un Cicloturista

Ci sono dei servizi davvero indispensabili per potersi considerare un Bike Hotel, alcuni fondamentali al massimo ma qui vi sveleremo quelli che più apprezzano e richiedono i clienti su 2 ruote (approfittatene!)

No, non stiamo parlando di un parcheggio come quello che viene utilizzato dalle automobili. Inutile dire che le biciclette, siano più facili da far sparire rispetto le automobili e, qualunque sia il contesto, il cicloturista non si sente quasi mai al sicuro. Ecco perché la migliore cosa che possiate fare è fornire ai vostri clienti un deposito chiuso, sicuro e controllato dove poter riporre le proprie biciclette e far loro dormire sonni tranquilli. Vi ringrazieranno a vita.

Un servizio che veramente viene apprezzato dai cicloturisti, è il trovare una piccola officina per le emergenze: una ruota sgonfia o bucata, degli attrezzi per sistemare parti del mezzo e così via…basta poco per una bicicletta, eppure quel poco, per il vostro cliente rappresenterà tantissimo. Adibite un piccolo casotto di legno o una piccola area esterna della vostra struttura a micro officina per biciclette, poca spesa per un servizio ad altissimo livello che sicuramente vi innalzerà nella classifica dei migliori Bike Hotel d’Italia.

I cicloturisti, come da loro nome, sono dei viaggiatori, degli esploratori, sono affamati di conoscenza e di scorgere ogni parte dell’ambiente e della natura che lo circonda. Ovviamente non conosce i luoghi di tutto il mondo, ed è per questo che verrete voi in suo soccorso, facendogli trovare degli itinerari adatti ai suoi tour in bicicletta pronti per essere sfruttati. Quale modo migliore per presentargli le meraviglie della vostra area?

Chi viaggia in bicicletta, si sposta con un bagaglio di dimensioni molto più ridotte rispetto chi viaggia con altri mezzi e questo fa si che un ciclista abbia un bisogno più frequente dell’utilizzo della lavatrice per lavare i propri indumenti. Un plus che potrete sfruttare, è la possibilità di integrare anche delle asciugatrici e dare quindi modo al cicliturista di avere in breve tempo vestiti puliti e asciutti. Grazie a voi il tempo prezioso usato per pedalare, non verrà sprecato 🙂

Utilissime informazioni, che non costano alcuna fatica per voi, ma un ciclista può rappresentare davvero tanto.

Insieme all’itinerario o in un volantino a parte, inserire delle informazioni di contatto per medici e fisioterapisti nelle vicinanze. Può essere una manna dal cielo in caso di infiammazioni improvvise o di una slogatura che può compromettere tutto il soggiorno del nostro ospite.

Il cicloturista, normalmente, inizia al mattino presto la propria escursione, ragion per cui ha grande necessità di fare il pieno delle energie e perciò necessita di una colazione (e poi successivamente di un pranzo) ben sostanziosa ma allo stesso tempo equilibrata che gli possa fornire tutti i nutrienti utili per affrontare gli sforzi fisici.

Partendo dalla colazione, il pasto deve poter comprendere sia dolci che salati in grande quantità (yogurt, cereali, marmellate, frutta, pane, uova, legumi, affettati…) ed è fondamentale che si possa avere un occhio di riguardo per gli orari dei pasti del cicloturista; È possibile perciò che il cicloturista possa chiedere di fare la colazione in anticipo rispetto il normale orario o di poter portare a sacco il pranzo (quindi prepararlo la mattina per lui e impacchettarlo).

In sostanza quindi il vostro servizio ristorante, per rientrare a pieno nella filosofia del Bike Hotel, deve:

Offrire un’abbondante colazione sia dolce che salata

Prevedere di organizzare colazioni anticipate rispetto il comune orario

Prevedere la possibilità di preparare pranzi a sacco

Devono essere previsti menu speciali per eventuali diete sportive o intolleranze alimentari

Coordinato al servizio di informazione di medici e fisioterapisti della zona, molto utile è prevedere un piccolo servizio di recupero dei ciclisti che si trovano infortunati improvvisamente o che abbiano subito un guasto al mezzo. Aiutare un cliente in difficoltà è quanto di più soddisfacente e fidelizzante ci possa essere.

 

Questi consigli ti aiuteranno a trasformare il tuo Hotel in un vero Bike Hotel, completo ed apprezzato dai ciclisti di tutto il mondo. Salva e conserva i nostri Consigli. e Se vuoi saperne di più o vuoi sapere come ottenere la tua Certificazione Bike Hotel, contattaci per richiedere informazioni, vi risponderemo nel più breve tempo possibile!

Exit mobile version